Come carburare bene un motorino

Di: Puff Guo
Tramite: O2O 21/07/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi possiede un motorino conosce tutti i più grandi vantaggi che questo veicolo presenta. Tuttavia, non sempre la vita di ogni motociclista è così semplice. Ci sono, infatti, alcune particolari attenzioni a cui occorre attenersi. Una di queste è senz'altro la carburazione, che merita una certa importanza, anche se non tutti i possessori dei motorini sanno come si effettua. In questa guida vi daremo tutte le principali informazioni su come carburare per bene un motorino. Questa operazione deve esempre essere svolta in modo molto preciso. Per questo motivo vi consigliamo di prendervi tutto il tempo che vi occorre, agendo senza fretta. Soltanto così infatti potrete avere la certezza che il vostro motorino durerà nel tempo e non vi costringerà a spendere grosse cifre per la riparazione. A questo punto non ci resta che augurarvi buon lavoro con la raccomandazione di guidare con prudenza, carissimi lettori!

26

Occorrente

  • Cacciavite a taglio
  • Guanti da lavoro
36

Combustione

Prima di spiegare come si svolge la carburazione, occorre sapere bene cosa si intende per carburare un motorino. Il carburatore è quella parte meccanica del motore che fa parte dell'impianto di alimentazione. La sua funzione è quella di miscelare, insieme la benzina e l'aria. Carburare il motorino, in definitiva, vuol dire regolare le quantità di aria e di benzina che finiscono nel carburatore, per impedire che si formi eccessiva benzina, oppure troppa aria. Nel primo caso parliamo di una combustione grassa, mentre nella seconda eventualità ha luogo quella che viene definita una combustione magra. In entrambi i casi il rischio è quello di creare dei gravi danni al motore che, con la miscela sbagliata, potrebbe addirittura rovinarsi in modo irrimediabile. Niente paura comunque: basta conoscere poche semplici regole e seguirle alla lettera.

46

Aspirazione

La prima importante operazione da effettuare è quella di individuare, nel carburatore, le due viti che regolano i getti della benzina. La prima vite, molto facile da individuare, si trova sul fianco del carburatore e regola il getto del massimo, cioè fissa la quantità più elevata di benzina che viene aspirata quando si apre completamente l'acceleratore. Un'altra vite più piccola regola, invece, il getto del minimo, cioè determina in modo preciso la quantità di benzina che viene aspirata dal motore a bassi giri. Quest'ultima, in pratica, interessa quando si procede ad una velocità estremamente bassa. Questa vite è situata quasi sempre alla base del carburatore, tranne che nei modelli molto vecchi di motorino. Le due viti sono comunque entrambe molto semplici da individuare, in quanto sono dorate e presentano un solco abbastanza visibile nella parte centrale. Esse possono essere regolate con un semplice cacciavite a taglio, cioè quello con la punta piatta. Una volta che sono state identificate queste due viti, è necessario rimediare un cacciavite a taglio adeguato, per poi iniziare l'operazione di carburazione del proprio motorino. Se non possedete il cacciavite adatto potete procurarvelo da un buon ferramenta oppure anche da un benzinaio fornito di tutti gli attrezzi per riparare i motoveicoli. Anche nel caso di un semplice cacciavite vi consigliamo di esigere un modello originale e non una copia perché altrimenti potrebbe non funzionare bene a causa della bassa quaità del metallo.

56

Accensione

Usando il cacciavite è possibile avvitare la prima vite, cioè quella del massimo, senza chiudere completamente il getto. Successivamente, occorrerà mettere il motorino sul cavalletto centrale, per poi accendere il motore ed accelerare leggermente. Se il contagiri segnala un numero di giri compreso tra mille e duemila (cioè la lancetta è tra l'uno ed il due), significa che è tutto nella norma. Se, invece, il valore è superiore a duemila giri, anche se di poco, è necessario chiudere un pochino il getto. Oppure, se il valore è inferiore a mille, è opportuno, al contrario, aprire leggermente il getto. La seconda vite che in questo caso deve interessare, cioè quella del massimo, è situata quasi sempre alla base del carburatore. Tramite un cacciavite è necessario aprire il getto a metà, per poi accendere il motore, in modo da fare un brevissimo giro. Sono sufficienti pochissimi metri da percorrere, purché in accelerazione. Appena scesi dal motorino, è necessario guardare con molta attenzione la candela. Se quest'ultima, infatti, dovesse essere bianca, vorrebbe dire che la quantità di aria è superiore alla norma e quindi in questo caso si dovrebbe aprire maggiormente il getto del massimo. Al contrario, se la candela dovesse essere di colore scuro, significa che è entrata troppa benzina e sarebbe quindi necessario provvedere a chiudere leggermente il getto. Se, infine, la candela si presenta di colore nocciola, vuol dire che il motorino è ben carburato, e non bisogna intervenire in alcun modo. Ecco terminata la carburazione del vostro motorino in modo ineccepibile. Buon viaggio!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite le candele con un panno morbido prima di carburare il motore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moto

Come rottamare un motorino

Generalmente con la rottamazione si prendono le parti riutilizzabili di un veicolo, di un elettrodomestico, di un macchinario e, si cerca, se possibile, di riutilizzarli. Prendiamo in considerazione, ad esempio, la rottamazione di un auto; sarà necessario...
Moto

Come aggiustare l’indicatore del livello di benzina del motorino

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come aggiustare nel migliore dei modi l'indicatore del livello di benzina del motorino. A volte può capitare di trovarsi in sella al proprio motorino e andare a fare il pieno ma quando...
Moto

Come fare un filtro dell'aria per il motorino

Il filtro dell’aria è un dispositivo collocato in tutti quei motori che hanno bisogno di carburante per entrare in funzione. Questo piccolo dispositivo è molto importante perché serve a purificare l’aria che arriva direttamente al motore, così...
Moto

Come personalizzare lo scooter

Possedete una moto abbastanza potente oppure un semplicissimo motorino e da molto tempo avete il desiderio di renderlo davvero originale e frizzante, allo scopo di potervi distinguere al vostro passaggio in strada ed incantare le persone che vi circondano?...
Moto

I 5 motorini che hanno fatto la storia

Il motorino, un mezzo di trasporto al centro dei desideri di tantissimi adolescenti, ebbe il suo "boom" negli anni '90. Come sappiamo, tutti i ragazzi di quel tempo (senza tralasciare quelli di oggigiorno) bramavano questo fantastico scooter. Di versioni...
Moto

Come rottamare un cinquantino

Siete in possesso di un vecchio cinquantino in garage ma non riuscite a venderlo? In alcuni casi, il mezzo può non servirvi, nessuno può utilizzarlo e occupa uno spazio eccessivo. A quel punto, potete soltanto scegliere di rottamarlo. Come si effettua...
Moto

Come verniciare a bomboletta uno scooter

Lo scooter è senza dubbio un mezzo di trasporto molto bello e divertente da guidare. Può capitare tuttavia che il nostro scooter necessiti di piccole riparazioni oppure migliorarne l'estetica e verniciarlo. Il consiglio è sicuramente quello di evitare...
Moto

Tutto sull' Aprilia Scarabeo 50 2T

Per muoversi all'interno del traffico cittadino, si tende sempre più spesso a prediligere all'automobile il più agile motorino, o uno scooter. Tra i marchi italiani più noti e affidabili c'è quello dell'Aprilia, che ha una lunga tradizione alle spalle,...