Come installare i sensori di parcheggio su una Smart

Tramite: O2O 03/11/2020
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le auto più moderne offrono dei sistemi che aiutano il guidatore ad effettuare i parcheggi e ad evitare ostacoli non visibili negli specchietti retrovisori. Questi ausili sono molto importanti sia per i neopatentati, sia per chi ha un po? più di esperienza, ma si trova a guidare un?auto nuova della quale ancora non padroneggia bene tutti i meccanismi. In commercio esistono sensori di parcheggio anteriori e posteriori, utilissimi in molte delle normali manovre automobilistiche quotidiane. Questi sistemi possono essere installati su ogni tipo di autovettura, anche senza doversi rivolgere ad officine e a meccanici specializzati. In questa guida vi illustreremo come installare i sensori di parcheggio su una Smart.

28

Occorrente

  • Kit sensori anteriori e posteriori
  • Trapano con punta a fresa
  • Fascette
  • Guanti di protezione
  • Manuale d'uso dei sensori
38

Prendere le misure

La prima operazione da portare a termine è quella relativa alla corretta presa delle misure, in modo da tracciare in un secondo momento i punti che poi serviranno per forare il paraurti per l'inserimento dei vari sensori di parcheggio. Per questa fondamentale operazione sarà sufficiente utilizzare il metro lineare, ai fini di stabilire le distanze preferite dove posizionare i singoli sensori di parcheggio. Segnate poi i relativi punti con l'ausilio di un pennarello. Conclusa questa significativa prima fase preliminare, sarà possibile procedere ad effettuare i fori all'interno del paraurti col trapano, rispettando in modo rigoroso i segni indicati in precedenza. Vi ricordiamo che in commercio, tuttavia, sono disponibili dispositivi provvisti di sei sensori di prossimità. Nel caso in cui si acquisti un dispositivo simile, occorrerà effettuare un numero maggiore di fori, ai fini di posizionare in modo corretto anche i sensori supplementari.

48

Praticare i fori

Per questa particolare auto che, come sappiamo, possiede delle dimensioni molto ridotte, possono essere montati tre sensori posteriori e due anteriori. I sensori sono acquistabili presso qualunque autofficina e vengono forniti con tutto il necessario al montaggio e per il loro corretto ed immediato funzionamento. Per prima cosa è necessario smontare il paraurti posteriore con le apposite chiavi. Rimuovete anche il faro posteriore destro. Con un trapano si devono poi praticare dei fori sul pianale subito dietro al faro destro. Posizionate poi i sensori iniziando da quello al centro. Fate molta attenzione alla sua altezza da terra (deve essere almeno pari a 30 cm.) ed alla distanza dal tubo di scappamento (tra i due elementi la distanza deve essere di almeno 15 cm.). Gli atri due sensori vanno poi applicati a circa 50 cm da quello centrale. Fate infine passare i cavi dei sensori nei fori e portateli all?interno dell?auto.

58

Montare i sensori

Togliete poi anche il paraurti anteriore, forate il parafiamma e procedete nello stesso modo indicato prima, montando quindi i due sensori anteriori. Anche questi devono essere posti ad almeno 30 cm di distanza dal piano stradale e distanti tra di loro almeno 35 cm. Cablate poi i sensori montati anteriormente utilizzando delle fascette per fissare i fili e portare i capicorda all?interno dell?abitacolo. Ovviamente i fori praticati (sia quelli anteriori, sia quelli posteriori) devono essere chiusi e sigillati utilizzando i tappi in gomma forniti nel kit di installazione. A questo punto, prendendo attentamente le misure, bisogna praticare dei fori sui paraurti (anteriore e posteriore) in corrispondenza dei sensori montati con una fresa di diametro 30 mm. Rimontate quindi entrambi i paraurti sempre con le apposite chiavi. Collegate poi il cavo di alimentazione dei sensori, proveniente dalla centralina posta dietro al faro destro posteriore, alla presa accendisigari. Per evitare che diano fastidio, nascondete i cavi sotto i tappetini dell?auto (meglio se sul lato destro).

68

Effettuare la calibratura dei sensori

Procedete con il vostro intervento fissando il cavo di terra, solitamente di colore marrone, alla carrozzeria dell?auto e l?apposito cavetto che esce dalla centralina, al cavo della luce della retromarcia. Collocate il cicalino, eventualmente provvisto anche di indicatore luminoso, vicino alla luce dell?abitacolo, così da renderlo visibile anche in fase di retromarcia. Verificate con attenzione che tutti i cavi dei sensori siano collegati tra di loro e alla centralina in modo corretto. Verificate anche il corretto funzionamento dei fari e della luce della retromarcia. A questo punto, seguendo le istruzioni riportate sul manuale di uso e manutenzione dei sensori, effettuate la loro calibratura fino a raggiungere la funzionalità voluta.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In caso di problemi, chiedere l'intervento di un'autofficina di fiducia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sicurezza

Come Far Installare Un Dosso

Il dosso artificiale anti-velocità (o dissuasore di velocità) è un'ottima soluzione per garantire la sicurezza dei pedoni su strada. Inoltre, esso permette di rallentare la velocità talvolta eccessiva delle auto in transito su strade rettilinee. L'articolo...
Sicurezza

Come installare un antifurto alla moto

Quando si acquista una moto, soprattutto spendendo nella maggior parte dei casi tanti soldi, il terrore di un suo furto è sempre in agguato. Il problema principale, spesso, è quello degli accessori: molte volte i ladri, infatti, non puntano al mezzo...
Sicurezza

Come installare un attacco isofix

Innanzitutto chiariamo cosa significa e cosa intendiamo per un attacco isofix. Si tratta di un sistema standard internazionale di ancoraggio nelle automobili dei sediolini per bambini. Un attacco isofix è richiesto, per legge dal 2006 su tutte le nuove...
Sicurezza

Come parcheggiare un SUV

Ormai diventata l'auto più comune tra gli automobilisti, il SUV si contraddistingue, indipendentemente dai vari modelli, per le sue dimensioni generose, che possono mettere in difficoltà in una delle operazioni alla guida più frequenti: il parcheggio....
Sicurezza

Come montare un antifurto auto

Se la vostra auto nuova di zecca e superaccessoriata è sprovvista di un dispositivo di antifurto e temete seriamente che vi possa essere rubata, potete prendere in considerazioni la possibilità di preservarla dai ladri provvedendo voi stessi a montare...
Sicurezza

Come funziona l'ABS di un'auto

Quando parliamo di ABS, andiamo a riferirci a un sistema elettronico che si basa sul controllo della frenata, andandola ad assistere. Oramai, tutti i veicoli di serie in vendita sono dotati di questo sistema, che è poi basilare per la sicurezza stradale....
Sicurezza

Tipologie di antifurto per moto

Quando parcheggiamo la nostra moto, la lasciamo incustodita, anche solo per qualche minuto. Questo comporta il rischio di subire un furto, pertanto sarebbe meglio attrezzarsi con un buon sistema di antifurto. In commercio ne troviamo di diversi tipi,...
Sicurezza

La corsia d'emergenza: uso corretto e sanzioni

La definizione esatta di corsia d'emergenza è quella di corsia adiacente alla carreggiata, destinata alle soste d'emergenza, al transito dei veicoli di soccorso e solo eccezionalmente, al transito dei pedoni. Questa corsia deve essere sfruttata solo...