Come mettere in moto un'automobile che ha la batteria scarica

Tramite: O2O 09/06/2021
Difficoltà: media
112

Introduzione

Può capitare a chiunque che, l'automobile, specialmente nelle giornate fredde e piovose o dopo un periodo di eccessiva inattività, stenti ad avviarsi. La prima domanda che viene da chiedersi è che cosa sta succedendo in questi casi. Nell'ipotesi più probabile, la batteria non riesce a fornire la quantità necessaria di energia a far partire il motore, oppure è semplicemente scarica. In questa semplice ma esauriente guida, provvederò a spiegare come è possibile mettere in moto un'automobile che ha la batteria scarica. La procedura richiede senza dubbio un po' di tempo, ma con un po' di impegno, sarà possibile far ripartire senza problemi il veicolo.

212

Occorrente

  • Chiave da 10 millimetri
  • Carta vetrata
  • Cavi di collegamento
  • Avviatore (o Starter)
  • Caricabatterie
312

L'autoscarica della batteria

La batteria di un'automobile, al pari di tutte le altre pile ricaricabili, è in grado di immagazzinare una certa quantità di corrente elettrica e di conservarla a lungo termine. In ogni caso tenderà, nei momenti in cui non viene utilizzata, a scaricarsi da sola un po' per volta. Questo è un fenomeno che viene definito di ?autoscarica?. Con l'utilizzo del veicolo e con il trascorrere degli anni, la batteria tende inesorabilmente a deteriorarsi. Anche il clima influisce fortemente sui tempi della durata del mantenimento della carica. Precisamente, più la temperatura è bassa e più rapidamente una batteria, anche in un buono stato, tenderà ad andare ?in letargo? e smettere di funzionare.

412

Il controllo dei morsetti dei cavi della batteria

La prima cosa da fare consiste nel controllare, visivamente, la condizione dei morsetti dei cavi della batteria stessa. Potrebbe, infatti, avvenire che il contatto tra questi ed i poli della batteria non sia completamente funzionale, ad esempio perché i bulloni di serraggio non sono sufficientemente serrati o perché le superfici di contatto sono deteriorate e pertanto non sono adeguatamente combacianti. Tutto questo con il trascorrere del tempo può provocare la formazione di ossido, il quale tende a limitare sempre di più il passaggio della corrente elettrica, fino ad impedirlo completamente. Nel caso in cui si dovesse rilevare, ad esempio, la presenza di materiale biancastro tra il polo della batteria ed il morsetto, sarà sufficiente procedere con il suo smontaggio, in modo da poterlo pulire mediante l'ausilio di un pezzetto di carta vetrata. Una volta che le superfici saranno tornate abbastanza lisce, si potrà procedere col rimontare il tutto, avvitando a fondo i bulloni di serraggio.

512

L'avviamento dell'automobile a spinta

Qualora il problema non sia stato provocato dall'ossido formatosi attorno ai vari morsetti, si rende necessario cercare un altro valido metodo per mettere in moto l'automobile, se proprio quest'ultima non vuole avviarsi. Uno dei sistemi più noti, consiste nel classico avviamento a spinta. In questo caso, praticamente il guidatore si siede al volante con il cambio mantenuto in folle ed il quadro elettrico lasciato acceso. È opportuno in questo caso farsi aiutare da un'altra persona che provveda a spingere il veicolo. Così facendo, l'altra persona, darà una sufficiente spinta fino a fornire una certa velocità al veicolo. Se si ha la fortuna di essere parcheggiati in discesa, non c'è bisogno di ricorrere ad un aiutante, in quanto ci penserà la forza di gravità a svolgere a questo ruolo. Successivamente, è indispensabile impostare la seconda marcia, per poi rilasciare la frizione. A quel punto, la macchina tenderà a fermarsi per effetto del freno motore, ma qualora la spinta sia sufficiente, il motore girerà quel tanto che basta ad avviarlo. Occorre comunque prestare la massima attenzione per evitare di partire a razzo con il mezzo, altrimenti si rischia di perdere il controllo dello stesso con tutti i rischi che ne conseguono.

612

L'utilizzo della batteria di un'altra automobile

Nel caso in cui non si riuscisse ad avviare a spinta l'automobile, è possibile ricorrere all'ausilio di un'altra autovettura e della sua batteria. Esistono in commercio, nei negozi di autoricambi o anche in alcuni grandi magazzini nella sezione riservata alla ferramenta o al bricolage, degli appositi cavi elettrici terminanti con alcuni morsetti colorati, fatti apposta per questa finalità. È dunque necessario unire le due batterie, avvalendosi dell'utilizzo del cavo con i morsetti rossi per i poli positivi, contrassegnati, per convenzione internazionale, appunto con il colore rosso. Viceversa, l'altro il cavo per i morsetti rossi, è riservato per i poli negativi. Bisogna prestare la massima attenzione a non incrociare le polarità delle batterie ed impedire che i cavi tocchino le parti metalliche della carrozzeria, per evitare dei pericolosi corto circuiti. Una volta eseguito il collegamento, è finalmente possibile avviare il motore dell'automobile normalmente.

712

L'utilizzo di uno starter

La soluzione finale, e anche la più professionale, è quella di utilizzare un ?avviatore? (anche noto sotto il nome di ?starter?). Quest'ultimo non è altro che un apparecchietto portatile che presenta al suo interno una piccola batteria ed un sistema elettronico di ?amplificazione? di corrente elettrica, in grado di concentrare una gran quantità di energia per un periodo molto breve. Se viene collegato il suo cavo rosso al polo positivo della propria batteria e quello nero al negativo, si avrà lo ?spunto? necessario per fare in modo che avvengano i primi giri al motore della vettura; ne consegue che attraverso tale procedura, la vettura partirà senza problemi. Gli starter sono in vendita in vari negozi specializzati a prezzi piuttosto interessanti e nella maggior parte dei casi rappresentano la migliore soluzione per poter avviare l'automobile con batteria scarica e senza dover per forza ricorrere all'ausilio di un'altra automobile.

812

L'utilizzo del caricabatterie

Un altro metodo efficace per far ripartire l'automobile con batteria scarica, consiste nell'utilizzo di un apposito caricabatterie, il quale non va assolutamente confuso con lo starter illustrato al precedente passaggio. Il caricabatterie, reperibile anch'esso in negozi specializzati nella vendita di autoricambi, può tornare sicuramente utile in tutti quei casi in cui si è lasciata ferma l'autovettura per diverso tempo, specie durante il periodo invernale. Per caricare la batteria, è quindi necessario asportare quest'ultima dalla vettura e allentare i relativi morsetti. A questo punto, sarà possibile collegare la batteria al caricabatterie e, in base al modello dell'autovettura, andrà lasciata in carica per circa 12 ore.

912

La durata della batteria

È importante sapere anche quanto dura la batteria di un'automobile, in quanto più una batteria è datata, più facilmente si scarica, specialmente durante il periodo invernale. Di solito, una batteria per auto, dura circa tre anni, ma usando determinate precauzioni, si può anche arrivare a cinque anni o più. I sintomi di usura di una batteria si individuano nel fatto che quando si tenta di accendere l'automobile, si notano delle difficoltà di avvio del motore, sia in termini di tempo che in numero di tentativi. Una volta accesa l'automobile con i cavi oppure con lo starter, si rende assolutamente necessario recarsi dall'elettrauto per un accurato controllo della batteria e per la sua eventuale sostituzione.

1012

Il costo di una batteria auto nuova

Va detto che il costo di una batteria per auto nuova, dipende prima di tutto dalle relative prestazioni, a cominciare dalla portata. Il prezzo varia da un minimo di 50 euro fino a un massimo di 100 euro, a seconda delle caratteristiche della batteria stessa. Si deve tenere presente che, quando si compra una batteria nuova per auto, la data di produzione può dare delle indicazioni utili sullo stato di quest'ultima. Evitare quindi di acquistare una batteria che sia stata prodotta da più di sei mesi, in quanto potrebbe aver perso un po' di carica con la dispersione elettrica. Per il montaggio della nuova batteria, è opportuno rivolgersi al proprio meccanico di fiducia.

1112

Guarda il video

1212

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando l'automobile non si avvia perché ha la batteria scarica, è opportuno controllare anche lo stato dell'alternatore e, se necessario, sostituirlo tramite il meccanico di fiducia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Auto

Come far partire un'auto con la batteria scarica

La batteria è un'apparecchiatura elettrica in grado di accumulare energia, per poi restituirla quando è necessario. Quest'ultima fornisce corrente alla bobina, al motorino di avviamento, all'impianto di illuminazione e a tutti gli apparecchi elettrici...
Auto

Come far ripartire un’auto con la batteria scarica

Quando si lascia la propria vettura ferma per parecchie settimane oppure si lasciano le luci accese per tutta la notte la batteria si scarica completamente. In questo caso per far ripartire la macchina bisogna utilizzare alcuni accorgimenti. Leggendo...
Auto

Batteria scarica: come far partire l'auto con i cavi

Avviare una vettura con i cavi rappresenta l’unica soluzione per riportare in vita una batteria scarica, soprattutto quando non si dispone di un caricabatterie. Di seguito vi verranno illustrate nel dettaglio tutte le procedure che è necessario effettuare...
Auto

Come avviare l'automobile con i cavi

Per un motivo come per un altro, la batteria dell'auto potrebbe scaricarsi. Questo fenomeno solitamente accade per distrazioni (luci o stereo accesi a lungo con il motore spento), quando alcune componenti elettriche assorbono energia direttamente dalla...
Auto

Come collegare i cavi della batteria dell'auto

A tutti, almeno una volta, è capitato di dimenticare accese le luci dell'auto o, in una giornata particolarmente fredda, di avere la spiacevole sorpresa che questa non si metta più in moto, perché la batteria si è scaricata. Nei veicoli più recenti...
Auto

Come sostituire la batteria chiave della Fiat Mobi

Al giorno d'oggi quasi tutte le auto costruite negli ultimi anni utilizzano un telecomando senza chiave per bloccare e sbloccare il veicolo; questi sono utili da usare, ma se la batteria si scarica potresti ritrovarti bloccato fuori dalla vettura. In...
Auto

Come far partire l'automobile che non riconosce il codice chiave

L'automobile è certamente un mezzo di trasporto indispensabile, che permette di percorrere lunghi tragitti stradali in assoluto confort, senza dover chiedere passaggi, prendere autobus affollati o, peggio, andare a piedi. Se le finanze del vostro standard...
Auto

Come disattivare il sistema di antifurto dell'automobile

Nelle automobili può essere installato un sistema di antifurto che, a causa dei più disparati motivi, si attiva improvvisamente, con tutti gli inconvenienti che ne conseguono. Imbarazzo ed inquinamento acustico sono in grado di mettere alla prova la...