Come montare un allarme su uno scooter

Di: Il Casse
Tramite: O2O 21/10/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

Lo scooter è il mezzo di trasporto che, al secondo posto dopo l'auto, richiede un investimento molto costoso. È però al primo posto tra i mezzi di trasporto più rubati, infatti, la facilità con cui è possibile portarsi via uno scooter, può incoraggiare qualsiasi malvivente a rubarlo, soprattutto nelle grandi città, per poi rivendere i pezzi come ricambi. Per questa ragione, subito dopo l'acquisto, sarebbe opportuno spendere qualche soldino in più per montarci su un allarme che ne garantisca la sua inviolabilità, sempre se lo scooter ne sia sprovvisto. Tuttavia anche l'allarme più moderno potrebbe risultare inutile se non viene installato correttamente e, purtroppo, anche se montato a regola d'arte, l'antifurto non garantisce al cento per cento l'intoccabilità del mezzo, però è sicuramente il dissuasore migliore che esista. Ma è possibile montare questo dispositivo in completa autonomia e senza l'intervento di un elettrauto? Certamente si, è un'operazione alla portata di tutti, pertanto, in questa guida, passo dopo passo, troverai le indicazioni giuste su come montare autonomamente un sistema di allarme sul tuo scooter.

28

Occorrente

  • Scooter
  • Sistema d'allarme
  • Giravite
  • Chiavi inglesi
  • Nastro isolante
  • Fascette
  • Forbici
  • Guanti
38

Procurati tutto il necessario prima di iniziare

Prima di tutto, recati in un negozio di ricambi moto per acquistare l'allarme che abbia le caratteristiche che preferisci. Una volta acquistato il sistema d'allarme che ti convince di più, raccoglia tutti i documenti necessari all'installazione (incluse le istruzioni e i fogli che illustrano gli schemi elettrici dello scooter). Puoi reperire gli schemi di collegamento dalla concessionaria presso la quale hai acquistato il tuo due ruote, dal manuale originale del tuo scooter, oppure facendo una ricerca online. È importantissimo conoscere i colori del cablaggio e le polarità prima di iniziare l'installazione del sistema di allarme. Per facilitare il tutto sarebbe una buona pratica quella di pianificare l'installazione, cioè fare uno schema dei lavori che andremo a fare, per risparmiare tempo nella fase di montaggio. Esamina il tuo scooter in ogni sua parte, facendo riferimento agli schemi. Fai anche in modo di acquistare in una sola volta tutto ciò di cui hai bisogno, il tipo di attrezzatura necessaria varia anche in base al sistema di allarme acquistato e al modello di scooter.

48

Prepara il cablaggio dei fili elettrici

La prima operazione da fare è quella di preparare il cablaggio. Individua innanzitutto la batteria dello scooter e scollega il polo negativo (-), cioè i cavi neri del terminale, per evitare che la batteria si scarichi, ma soprattutto per scongiurare il rischio di cortocircuiti elettrici.
Dedicati adesso ai fili elettrici dello scooter. Intreccia i fili della stessa spina insieme ed avvolgili con del nastro isolante. Una volta coperti i fasci più piccoli, avvolgili insieme con il nastro; questa operazione ti aiuterà a mettere ordine tra i numerosi fili.
Trova i fili che devono essere collegati allo scooter. Individua ulteriori cablaggi: la maggior parte dei cavi dell' allarme andranno posizionati tra l'accensione della moto e la scatola dei fusibili. Apri l'interruttore di accensione per testare i fili, in modo da assicurarti che siano quelli giusti.

58

Collega i fili elettrici dell'allarme

Rimuovi completamente le carene dello scooter, in modo da avere una panoramica su tutti i vari fili ed in modo di trovare il posto migliore per installare l'allarme. Ricorda di posare le viti di fissaggio in un luogo sicuro e che la posizione di tutte va ricordata. Individuato il posto per l'installazione, in un punto dello scooter che non sia molto visibile, puoi testare la polarità dei fili dell' allarme, per poi iniziare a collegarli nella posizione corretta. Il modo migliore per eseguire questa operazione è ricorrendo alla saldatura a stagno. È inoltre possibile estrarre i fili dalla guaina e poi attaccarli con del nastro isolante. Tieni presente che il cavo dell'interfaccia ACC va collegato al cavo IGN/ACC situato nel cablaggio del pulsante di accensione dello scooter. Il filo che andrai a collegare dovrebbe avere 12 volt quando il motore è acceso, e non avere tensione quando l'interruttore di accensione è spento.

68

Completa il montaggio dell'allarme

A questo punto, trova i cavi dell 'immobilizzatore del motore. Tagli la parte del filo, dell'allarme, che riconduce all'alimentazione principale dello scooter, collega un'estremità del filo tagliato al primo cavo dell'immobilizzatore e l'altra estremità del filo tagliato, al secondo cavo. Collega dunque i cavi di alimentazione direttamente ai morsetti della batteria dello scooter.
Ora hai bisogno, in questa fase, di fascette avvolgenti per raggruppare tutti i fili. Facendo riferimento al manuale, assicurati che tutte le funzioni del sistema funzionino correttamente. Non ti resta che rimontare tutti i pannelli e fare una prova di furto, per vedere come reagisce il nuovo allarme.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usa un paio di guanti durante il lavoro, per evitare di sporcarti le mani
  • Lavora con calma, non avere fretta di concludere il lavoro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Tuning

Come montare una presa elettrica nell'automobile

Se non sapete come caricare il vostro notebook nell'automobile e state pensando che sarebbe opportuno montare una bella presa elettrica all'interno del vostro bolide, allora avete trovato la guida che fa al caso vostro! Grazie ai nostri consigli, riuscirete...
Tuning

Come montare un televisore LCD all'automobile

Sul mercato sono disponibili svariati modelli di televisori Lcd a partire dai 18 centimetri con uno schermo da 7 pollici in su. Questi articoli richiedono un'alimentazione da 12 volt per cui si possono alimentare anche in auto attraverso il morsetto dell'accendisigari....
Tuning

Come montare un subwoofer nell'automobile

Montare un amplificatore subwoofer in un'automobile è un'operazione piuttosto complessa e lunga: per realizzarla sono necessarie almeno due ore di lavoro e una particolare attenzione.Consigliamo pertanto l'installazione solo a persone dotate di un'esperienza...
Tuning

Come montare le pellicole oscuranti alla propria automobile

Se si sceglie di: dare un tocco di tuning alla propria automobile, ridurre gli effetti dannosi dei raggi solari, dare una estetica particolare oppure migliorare la propria privacy si possono montare delle pellicole oscuranti. Le pellicole si possono applicare...
Tuning

Come montare gli altoparlanti nell'auto

Può capitare di dovere o volere montare degli altoparlanti nella propria auto. Uno dei motivi potrebbe essere che gli altoparlanti originali si sono rotti, oppure semplicemente si potrebbe voler migliorare la qualità della propria autoradio. In entrambi...
Tuning

Come montare il turbo sulla moto

A volte può risultare utile applicare un turbocompressore alla propria moto, ai fini di migliorarne le prestazioni e anche i consumi. Con questo intervento, che di solito deve essere eseguito da personale esperto, la moto aumenta la sua potenza in modo...
Tuning

Come montare le modanature sugli sportelli auto

L'auto è sicuramente per chi piace, un mezzo di trasporto meraviglioso e molto divertente da guidare. Personalizzare la propria vettura con degli accessori è una pratica particolarmente diffusa nel nostro paese. Moltissime sono le operazioni che possiamo...
Tuning

Come montare il terzo stop alle automobili sprovviste

Circa a metà degli anni novanta è diventato obbligatorio nelle automobili di nuova produzione l'inserimento del terzo stop, ovvero quella luce rossa che si accende quando si frena, che di norma viene posizionata al centro, proprio sopra il vetro posteriore...