Come ottenere il patentino di guida dei ciclomotori

Tramite: O2O 27/07/2021
Difficoltà: media
18

Introduzione

Fino a qualche anno fa, per poter guidare un ciclomotore con cilindrata fino a 50 cc non era necessario essere in possesso di alcuna certificazione. Verso la fine degli anni '90 in Italia viene introdotta la patente denominata "sottocategoria A1", meglio conosciuta come "patentino", che permetteva di guidare i motocicli di cilindrata non superiore ai 125 cc. Dal 19 gennaio 2013 il patentino ciclomotore diventa "patente AM", ossia il candidato, compiuti i quattordici anni, può condurre negli stati UE e SEE se espressamente scritto ciclomotori a due o tre ruote e quadricicli leggeri. Quindi è diventato obbligatorio avere il patentino per guidare i ciclomotori. Per chi possiede già la patente B per guidare gli autoveicoli non è necessario. Se hai al di sotto dei 18 anni e vuoi guidare un ciclomotore, questa guida ti spiegherà come ottenere il patentino o come è chiamata da gennaio patente AM.

28

Occorrente

  • avere compiuto almeno 14 anni
  • frequentare appositi corsi organizzati dalle autoscuole
  • fare richiesta di ammissione all'esame
  • superare l'esame
38

Iscriversi al corso

Dopo aver compiuto i 14 anni, è necessario adempire al lato burocratico della situazione in questione iscrivendosi immediatamente ad un corso per conseguire il patentino organizzato da un'autoscuola. È possibile anche frequentare gratuitamente il corso che viene organizzato gratuitamente nell'istituto o liceo secondario superiore nel quale un ragazzo studia, nell'ambito delle norme dell'autonomia scolastica. Se invece hai più di 18 anni e hai già la patente B per gli autoveicoli, non devi conseguire alcun patentino o meglio patente AM.

48

Seguire le lezioni

Per avere molte più possibilità di superare l'esame finale e conseguire il patentino di guida dei ciclomotori, il candidato dovrà seguire assiduamente le lezioni del corso ed esercitarsi sui test dell'esame. Durante il corso, verranno insegnate delle nozioni sugli argomenti che riguardano la segnaletica stradale in generale, tutto ciò che concerne gli incidenti e le assicurazioni, l'utilizzo del ciclomotore, le parti del motore e le norme comportamentali in generale alla guida. A scuola il corso durerà in totale 20 ore, mentre nelle autoscuole soltanto 12 ore, ma in ogni caso le ore stesse sono suddivise a seconda degli argomenti.

58

Trasmettere i documenti alla motorizzazione

È necessario, poi, far pervenire alla motorizzazione civile tutti i documenti necessari affinché il patentino possa essere creato ed inviato alla scuola guida presso la quale l'aspirante motociclista si è iscritto. Questi documenti sono: il modello 2112, il registro di frequenza del corso alla prova di controllo delle cognizioni per il conseguimento del certificato di idoneità per la guida di ciclomotori e l'attestazione del pagamento sul conto corrente postale numero 9001, ovvero il conto adibito appositamente per i pagamenti delle pratiche automobilistiche presso la motorizzazione.

68

Sostenere l'esame

Una volta seguito il corso, è doveroso affrontare l'esame di teoria che è un test di 30 domande a crocette. Per sostenerlo è indispensabile avere la residenza in Italia, il non aver fatto più di tre ore di assenza al corso e il non averlo terminato da oltre un anno. Alla richiesta devi allegare una copia del documento di riconoscimento di un tuo genitore, un certificato medico di data non anteriore a 6 mesi che attesti la tua idoneità psicofisica, la ricevuta di versamento di una tassa di 15 euro e due ricevute di versamento di due imposte di bollo di 14,62 euro. Tenere sempre presente che sono ammessi al massimo quattro errori. Superato l'esame verrà consegnato il patentino e potrai guidare regolarmente il ciclomotore, sostenendo prima una semplice prova di slalom tra cinque coni.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • preparati al meglio per l'esame
  • utilizza anche successivamente le nozioni apprese al corso, ti possono sempre servire
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moto

Come richiedere la nuova targa per i ciclomotori

Leggeri e per nulla ingombranti i ciclomotori sono ideali per affrontare il traffico cittadino. Secondo le nuove normative di legge, non devono superare i 50 centimetri cubici di cilindrata. Inoltre, non devono sviluppare una velocità superiore ai 40...
Moto

I migliori scooter per la città

Per gli amanti dei motori e dei ciclomotori, ma anche per tutti coloro che preferiscono spostarsi in modo veloce e non avere problemi di parcheggio esistono in commercio diversi mezzi per la circolazione su strada. Risulta quindi molto importante conoscere...
Moto

Come cambiare il targhino nel ciclomotore

Il cambio della targa è diventato ormai obbligatorio. Nello specifico, le targhe dei ciclomotori ora sono diverse anche a livello di forma. Ricordate le vecchie targhe a forma di trapezio? Ebbene, da giugno 2011 si è iniziato ad utilizzarne di nuove....
Moto

Guida sicura in moto: 5 consigli da seguire

Le due ruote rappresentano per ogni centauro un'esperienza da vivere intensamente e che è in grado di produrre emozioni molto forti. La guida di una moto, tuttavia, va affrontata nel modo giusto, rispettando tutti i criteri di affidabilità, comfort...
Moto

Quad-bike: tecniche di guida

Il Quad-bike, o più comunemente detto quad, è un mezzo derivato dalla motocicletta ma provvisto di quattro ruote e caratteristiche di guida simili sia a quelle di un'automobile che a quelle di una moto. Viene impiegato in particolare in percorsi sterrati...
Moto

I 10 errori più comuni alla guida di una moto

Guidare una moto è sempre una grande emozione: l'adrenalina e la velocità rendono questa esperienza unica. Ci sono però alcune regole basilari che bisogna seguire, per evitare di creare incidenti e ferire se stessi o gli altri. Vediamo attraverso questa...
Moto

Come si guida una moto: consigli ed errori da evitare

Le moto sono veicoli a motore a due ruote con delle caratteristiche specifiche. Quest'ultimi, hanno la capacità di sviluppare su strada una determinata velocità a seconda la cilindrata. Sono destinati a un trasporto di persone, in numero non superiore...
Moto

Consigli per la guida della moto in inverno

Andare in moto da una sensazione di libertà che poche altre attività possono dare. Tuttavia, questa sensazione di spensieratezza la si può provare solo nelle stagioni più clementi da un punto di vista climatico, ovvero primavera ed estate. Esiste...