Come regolare le vele con poco vento

Tramite: O2O 21/09/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

La regolazione delle vele rappresenta un aspetto molto importante per chi vuole assumere una velocità di crociera stabile ed ottimale. Va detto che tale regolazione dipende sostanzialmente da tre fattori: l'intensità del vento, le caratteristiche dei materiali di cui sono composte le vele ed, infine, le condizioni generali del mare. Quando il mare è calmo e la ventilazione non troppo sostenuta, occorrerà regolare le vele in un modo specifico, in modo da garantirsi un'andatura adeguata. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come regolare le vele con poco vento.

26

Occorrente

  • Randa
  • Scotta
  • Amantiglio
  • Boma
36

Create una ventilazione apparente

Quando la ventilazione risulta particolarmente debole o quasi del tutto assente (in pratica, sotto i 5 nodi), la regolazione delle vele assume un'importanza ancor maggiore rispetto a quando ci si trova in presenza di vento sostenuto, perché anche una variazione minima può determinare l'insorgere di grandi problemi di navigazione. Per scongiurare questo pericolo, ecco come comportarsi in presenza di vento debole: occorrerà procedere cercando (tra bolina e traverso) di acquisire velocità, in modo da creare come una sorta di ventilazione cosiddetta "apparente", mentre l'andatura non dovrà essere mantenuta troppo stretta. Ottenuta la velocità adeguata, bisognerà quindi occuparsi in modo specifico della sistemazione delle vele.

46

Allentate la scotta

A tal proposito occorrerà lasciare del tutto la base della randa ed allentare sensibilmente anche la scotta. In questo caso anche le drizze di randa e genoa dovranno essere lasciate morbide, senza fletterle eccessivamente. In questa fase, il vang non avrà bisogno di cazzatura e l'amantiglio dovrà essere collocato in forza, soprattutto nel momento in cui il peso del boma dovesse determinare un'eccessiva tensione della balumina. Così facendo, il boma si solleverà leggermente e riuscirà più agevolmente a svergolare la balumina. Qualora ci si accorgesse che la velocità e il percorso tracciato dalla barca fosse troppo stretto, dovrete scarrellare la randa, anche se con molta parsimonia.

Continua la lettura
56

Mantenete sempre le vele grasse

In questo modo riuscirete a regolare agevolmente le vele per renderle, come si suol dire in gergo, "grasse", ovvero ampie e voluminose. Condizione velica, quest'ultima, davvero ideale in assenza di vento. Dovrete in pratica realizzare sempre una vela che sia "panciuta", in modo da sfruttare appieno la sua potenza. In questo modo la barca assumerà un'andatura perfetta e regolare. Ciò certificherà in modo inequivocabile la correttezza delle vostre scelte nella gestione delle vele. In questa fase non dovrete fare altro che prestare attenzione all'eccessivo fileggiamento delle vele: per evitare l'inconveniente, vi basterà cazzare in modo leggero e forzare un po' per avere la possibilità di risalire il vento con maggiore efficacia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In situazioni di vento debole, sistemate sempre le vele in modo che siano "grasse", cioè voluminose, ampie e panciute
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Veicoli

5 regole per comprare un camion usato

Avere un mezzo di trasporto come un camion può essere davvero utile, soprattutto se lo si usa per il lavoro. Che facciate parte di un'azienda o che lavoriate in proprio, questi mezzi vi consentono di trasportare grandi quantità di merce in posti lontani...
Altri Veicoli

Come montare i freni a disco meccanici

Montare i freni a disco meccanici è molto più complicato del previsto soprattutto se non si è specializzati nel settore. Tramite questa guida vedremo l'installazione o il montaggio di questi freni a disco meccanici ma tendiamo sempre a consigliare...
Altri Veicoli

Come richiedere il rilascio targhe per veicoli a trazione animale

Sebbene viviamo in un mondo tecnologico e avanzato, esistono delle attrazioni molto antiche. I mezzi di trasporto, a oggi, sono automobili, treni, bus, aerei. Niente a che vedere con carrozze e calessi trainati da animali, i mezzi di un tempo. Eppure...
Altri Veicoli

Consigli per l'acquisto di una macchina agricola

Sia che si abbia una ditta di giardinaggio, sia che si abbia un piccolo appezzamento di terreno, l'utilizzo di macchine agricole è diventato imprescindibile. Oggi si trovano macchine agricole pensate soprattutto per l'utenza domestica molto semplici...
Altri Veicoli

5 consigli sull'acquisto di una barca a vela usata

Il mercato nautico dell'usato offre numerose possibilità per chi desidera realizzare il sogno di acquistare una barca a vela. Ma è comunque sempre necessario presentarsi al momento dell'acquisto con le idee ben chiare. In questa guida, vogliamo dunque...
Altri Veicoli

Vela: come installare un filtro per l'acqua

Il filtro per l'acqua rappresenta un elemento molto importante per il corretto funzionamento di un'imbarcazione a vela. Spesso tale elemento viene tuttavia trascurato, in quanto si ritiene erroneamente che non abbia bisogno di una particolare manutenzione...
Altri Veicoli

I principali mezzi di trasporto navali

L'uomo è sempre stato molto attratto dal mare e da sempre ha costruito imbarcazioni di ogni genere per affrontarlo e navigarlo alla scoperta di altri mondi. In epoche più vicine a noi poi si è accorto di poter sfruttare la navigazione per trasportare...
Altri Veicoli

Come verniciare un trattore agricolo

Il fai da te è una pratica, o un hobby, che viene utilizzato dalle persone che hanno bisogno di un particolare oggetto creato appositamente da soli. In principio veniva chiamato semplicemente artigianato, ma con il tempo più persone hanno intrapreso...