Come regolare le vele con vento forte

Tramite: O2O 15/06/2018
Difficoltà: media
16
Introduzione

Mantenere una buona rotta di navigazione dipende innanzitutto da tre fattori: lo stato del mare, le caratteristiche delle vele che si hanno a disposizione e la competenza dello skipper nell'effettuare le manovre corrette. Quest'ultimo fattore, relativo alla componente umana, risulta particolarmente importante in presenza di condizioni meteorologiche avverse. Come nel caso in cui vi sia vento particolarmente sostenuto. In questa guida vogliamo illustrarvi come regolare le vele di una barca con vento particolarmente forte.

26
Occorrente
  • Barca a vela
  • Randa
  • Vang
  • Boma
  • Vela di strallo
36

Rendete le vele poco "grasse"

Quando sul mare spira vento particolarmente forte, si avrà dunque il problema di cercare di diminuire la potenza velica. Le vele, dunque, dovranno essere poco "grasse", per scongiurare qualsiasi pericolo di sbandamento dello scafo, garantendo al contempo una navigazione sicura, tranquilla e confortevole. Vediamo quali sono le azioni che è necessario compiere per una corretta utilizzazione delle vele.

46

Cazzate la randa

Come accennato, il vostro compito dovrà essere quello di rendere le vele il più possibile "piatte": la vela magra rappresenta infatti la soluzione ideale in presenza di vento sostenuto (superiore ai sette nodi). Iniziate le operazioni cazzando a ferro la base della randa ed il vang. Scarrellate poi il trasto sottovento, affinché la vela possa aprirsi, diventando quindi "piatta". Controllate anche la posizione del boma: se questo vi sembrerà troppo alto, per abbassarlo dovrete aprire la randa, anche spingendovi al di sopra del raggio d'azione del trasto.

56

Scaricate la vela di strallo

Ora dedicateli alla vela di strallo. Quando la ventilazione risulta particolarmente apprezzabile (o anche nelle situazioni di vera e propria bufera) dovrete fare in modo di scaricarla nella parte più alta del suo tessuto. Facendo ciò, vi accorgerete che il centro velico si abbasserà, fino a far cessare gli scossoni e gli sbandamenti, ripristinando dunque una rotta e una velocità di crociera quasi ottimali. Per mantenere una corretta andatura in presenza di vento forte, continuate la navigazione spostando il punto di scotta verso la poppa. Per far ciò vi basterà agire sul carrello e controllare l'effettivo spostamento del punto di scotta stesso. Le operazioni sopra elencate, vanno sempre effettuate quando il vento forte inizia a montare, prevenendo, in pratica, il problema. Evitate dunque di rendere poco "grasse" le vele quando ormai è troppo tardi, o comunque quando già vi trovate in presenza di mare mosso e di vento già molto sostenuto.

66
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Iniziate le operazioni di riduzione della vela al primo accenno di vento sostenuto
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Veicoli

Come fare manutenzione a una barca a vela

La barca a vela è un genere di imbarcazione molto antico. Naturalmente con il passare degli anni questa barca ha subito molte modifiche e migliorie. Quest'ultime, infatti ultimamente vengono costruite, realizzando delle strutture ultra moderne e impiantando...
Altri Veicoli

5 regole per comprare un camion usato

Avere un mezzo di trasporto come un camion può essere davvero utile, soprattutto se lo si usa per il lavoro. Che facciate parte di un'azienda o che lavoriate in proprio, questi mezzi vi consentono di trasportare grandi quantità di merce in posti lontani...
Altri Veicoli

Come montare i freni a disco meccanici

Montare i freni a disco meccanici è molto più complicato del previsto soprattutto se non si è specializzati nel settore. Tramite questa guida vedremo l'installazione o il montaggio di questi freni a disco meccanici ma tendiamo sempre a consigliare...
Altri Veicoli

Come richiedere il rilascio targhe per veicoli a trazione animale

Sebbene viviamo in un mondo tecnologico e avanzato, esistono delle attrazioni molto antiche. I mezzi di trasporto, a oggi, sono automobili, treni, bus, aerei. Niente a che vedere con carrozze e calessi trainati da animali, i mezzi di un tempo. Eppure...
Altri Veicoli

Come manovrare un carrello elevatore

I carrelli elevatori sono dei mezzi operativi provvisti di due ruote e azionati da un motore di tipo elettrico, a gas o diesel, che vengono utilizzati per sollevare merci e spostarle all'interno dei depositi. Inoltre fungono da macchinari adibiti allo...
Altri Veicoli

Consigli per l'acquisto di una macchina agricola

Sia che si abbia una ditta di giardinaggio, sia che si abbia un piccolo appezzamento di terreno, l'utilizzo di macchine agricole è diventato imprescindibile. Oggi si trovano macchine agricole pensate soprattutto per l'utenza domestica molto semplici...
Altri Veicoli

5 consigli sull'acquisto di una barca a vela usata

Il mercato nautico dell'usato offre numerose possibilità per chi desidera realizzare il sogno di acquistare una barca a vela. Ma è comunque sempre necessario presentarsi al momento dell'acquisto con le idee ben chiare. In questa guida, vogliamo dunque...
Altri Veicoli

Vela: come installare un filtro per l'acqua

Il filtro per l'acqua rappresenta un elemento molto importante per il corretto funzionamento di un'imbarcazione a vela. Spesso tale elemento viene tuttavia trascurato, in quanto si ritiene erroneamente che non abbia bisogno di una particolare manutenzione...