Come scegliere il cambio della bici da corsa

Tramite: O2O 08/06/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cambio della bici da corsa rappresenta uno degli elementi che maggiormente contribuiscono a rendere performante un veicolo a due ruote. Ecco perché la scelta deve sempre essere attenta ed oculata, senza tralasciare il minimo dettaglio. Particolare attenzione dovrà quindi essere riposta negli aspetti ergonomici del cambio e del manubrio, nei costi e nei materiali utilizzati. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come scegliere il cambio della bici da corsa.

26

Occorrente

  • Esperienza in campo ciclistico
  • Cambio di tipo elettromeccanico
36

Considerate l'aspetto ergonomico

L'aspetto che maggiormente deve indirizzare una scelta che voglia essere il più possibile oculata è rappresentato dall'aspetto ergonomico dei comandi del manubrio. Orientate la vostra scelta sempre verso un tipo di cambio che sia compatto, di piccole dimensioni e quindi per questo molto funzionale. Il cambio da scegliere sarà poi quello che abbia una distanza minima tra la piega del manubrio e la leva del cambio e del freno. Da evitare dunque tutti quei modelli nei quali questa distanza sia piuttosto ampia, perché molto meno pratici e funzionali.

46

Valutate l'utilizzo che si deve fare della bici

Una seconda domanda da porsi è quella relativa alle proprie esigenze. Un cambio per una bici da corsa va scelto in base all'utilizzo che si intende fare del mezzo e alla propria disponibilità economica. Da preferire in questo senso una soluzione economica se non si è dei professionisti. Occorrerà dunque optare per un cambio di fascia medio-alta che, pur avendo complessivamente un peso maggiore, sarà comunque sempre in grado di garantire una frenata molto decisa e una cambiata fluida e sensibile, che non vi creerà insomma nessuna problematica durante la corsa su ogni tipo di superficie stradale.

56

Preferite sempre un cambio elettromeccanico

Un'ultima domanda è corretto poi porsi quando si deve scegliere il cambio da acquistare ed è relativa alla sua tipologia: meglio un cambio di tipo meccanico o quello di tipo elettromeccanico? Senza dubbio da preferire quest'ultimo, in virtù della sensibilità maggiore di cui è dotato: la cambiata si potrà effettuare con l'azionamento di un semplice pulsante. Queste versioni del cambio, dunque, sono da preferire ai cambi provvisti di leva meccanica, decisamente meno precisi e più complicati da utilizzare. Ricordate poi di scegliere un cambio elettromeccanico anche in virtù del fatto che questa tipologia di cambio non necessita di particolare manutenzione, sia per ciò che riguarda le guaine sia per i cavi. In questi casi, occorrerà solamente rigenerare la batteria un paio di volte l'anno, senza alcun ulteriore costoso intervento di pulizia o manutenzione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete sempre un tipo di cambio che sia compatto, fatto di materiali leggeri e soprattutto elettromeccanico
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Veicoli

Come scegliere una bici elettrica

In questi ultimi anni le vendite riguardanti le bici elettriche stanno aumentando in modo esponenziale, visto e considerato che questo tipo di mezzo rappresenta una soluzione piuttosto efficace per ciò che riguarda i problemi legati all'inquinamento...
Altri Veicoli

Come eliminare la ruggine dalle parti cromate delle bici

Vuoi eliminare la ruggine dalle parti cromate della tua bicicletta senza ricorrere all'acquisto di specifici prodotti e detergenti costosi? Come sappiamo il cromo è un metallo molto resistente ma richiede un certo tipo di manutenzione. Non è raro difatti...
Altri Veicoli

Tutti i veicoli a due ruote

I mezzi di trasporto sono un'invenzione davvero eccezionale, perché ci consentono di spostarci agevolmente da un luogo all'altro in tempistiche più o meno brevi. Pensiamo a quanto siano comodi gli aerei e i treni quando viaggiamo. Possiamo coprire tratte...
Altri Veicoli

Come usare il Bike sharing

Il bike sharing è l'alternativa ecologica al car sharing, permette di muoversi in città condividendo una bicicletta. Il bike sharing è uno strumento per muoversi in modo ecosostenibile. Prevede l'utilizzo di biciclette per spostamenti urbani. Le bici,...
Altri Veicoli

Come montare il portabici sul camper

Montare il portabici su un'auto non è difficile, in quanto si vendono degli attacchi speciali molto simili ai portabagagli e che vanno agganciati ai quattro lati del tetto. Se però si tratta di eseguire la medesima operazione su un camper il discorso...
Altri Veicoli

5 dritte per l'acquisto di una moto d'acqua

La moto d'acqua è un mezzo di trasporto che si muove con l'ausilio di un motore a combustione e ha nella caratteristica pompa ad acqua la sua principale fonte di propulsione. Questo moderno e divertente mezzo di trasporto viene oggi utilizzato in spettacolari...
Altri Veicoli

Come guidare un trattore cingolato

In agricoltura, sono tanti i mezzi utili alla lavorazione dei terreni. Oltre agli utensili per smuovere la terra esistono molti mezzi di trasporto. Il classico trattore è ben noto a tutti, lavoratori del settore e non. Ma esistono diversi tipi di trattore,...
Altri Veicoli

5 regole per comprare un camion usato

Avere un mezzo di trasporto come un camion può essere davvero utile, soprattutto se lo si usa per il lavoro. Che facciate parte di un'azienda o che lavoriate in proprio, questi mezzi vi consentono di trasportare grandi quantità di merce in posti lontani...