Consigli per guidare la moto sul bagnato

Tramite: O2O 11/02/2021
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il periodo invernale è soprattutto sinonimo di freddo e pioggia, condizioni non proprio ideali per godersi appieno un bel viaggio con la propria moto. Ecco perché, in queste condizioni, risulta particolarmente importante assumere la tecnica di guida giusta che possa consentirvi un viaggio all'insegna del pieno comfort e sicurezza. In questa guida vogliamo dunque elencarvi alcuni utili consigli per guidare la moto sul bagnato.

26

Diminuire la velocità

Sembrerà un consiglio apparentemente banale, ma è semplicemente la prima delle regole basilari per evitare spiacevoli incidenti mentre è in atto un acquazzone. Innanzitutto occorrerà quindi moderare la velocità, considerando che le ruote possono slittare con estrema facilità su un tratto stradale bagnato, con la conseguenza di rischiare di perdere il controllo del mezzo sia in accelerazione che quando si sta frenando. Per non parlare dei tratti in curva. Dunque, massima attenzione e velocità moderata sono i due principali accorgimenti da prendere quando le condizioni atmosferiche non sono ottimali.

36

Valutare le condizioni dell'asfalto

Altrettanto fondamentale è avere la capacità e la prontezza di comprendere quali siano le reali condizioni di aderenza dell'asfalto. L'esperienza su strada svolge in questi casi un ruolo davvero importantissimo. Tuttavia, anche i principianti dovrebbero essere in grado di capire cosa vi sia sotto le loro ruote. A tal proposito va detto che l'aderenza cambia da asfalto ad asfalto e l'abilità per ogni motociclista sta nel saper distinguere quali tipi di superficie abbiano la maggiore o la minore aderenza quando piove. Ma attenzione: anche l'intensità della pioggia può trarre in inganno: va ricordato che è proprio una pioggerellina leggera e l'asfalto non completamente bagnato che sono in grado di rendere il fondo stradale molto più pericoloso ed ingannevole.

46

Evitare movimenti bruschi

Quando piove, in strada avrete bisogno non soltanto di diminuire la velocità della moto, ma anche di modificare lo stile generale di guida. Tutti i vostri movimenti dovranno quindi essere morbidi e lenti e dovrete evitare accelerate troppo repentine, strizzate troppo energiche ai freni o cambi di direzione secchi ed eccessivamente rapidi. La pioggia è sempre stata un brutto nemico per i motociclisti, ma conoscerla bene ed adottare i corretti accorgimenti, vi aiuterà a combatterla al meglio.

56

Modulare la frenata

Modulare in modo armonico la frenata e mai pinzare forte: ecco un altro accorgimento da adottare assolutamente quando si guida sotto la pioggia. Argomento, quest'ultimo, che merita una trattazione a parte, in quanto il bloccaggio dei freni, con inevitabile chiusura dell'anteriore, rappresenta la maggiore causa di caduta in condizioni di pioggia o bagnato. In tutti questi casi occorrerà iniziare la frenata un po' prima ed allungarla in modo armonico, senza imprimergli tuttavia troppa forza.

66

Scegliere le gomme adatte

Infine, va ricordato, come ultimo basilare consiglio, che anche la scelta della gomma è di primaria importanza per rendere la guida sul bagnato più sicura. Nella fase di scelta del pneumatico, dunque, considerate la tipologia di moto che guidate, il tipo di guida che solitamente assumete e il livello di confidenza che riuscite a stabilire con il vostro motoveicolo. Tutti elementi essenziali e che vi consentiranno di optare per la tipologia di gomma davvero appropriata da utilizzare nei tragitti con asfalto bagnato dalla pioggia.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moto

Come guidare una moto con il cardano

Il cardano di una moto è costituito dalla trasmissione all'albero motore tramite degli snodi "cardanici", così chiamati, tramite un sistema di riduzione finale ad ingranaggi, al posto della catena. La differenza sostanziale tra catena e cardano, in...
Moto

Come iniziare a guidare la moto

Guidare una moto è il sogno proibito di molti ragazzi, che si immaginano a cavallo del loro destriero a motore già molto prima di aver compiuto la maggiore età. Tuttavia, negli ultimi anni anche moltissime donne hanno imparato ad amare le moto, sfatando...
Moto

Come guidare le moto con marce

In questo articolo vi indicheremo come guidare le moto con marce. Oggigiorno, la maggior parte dei ragazzi cominciare ad andare in moto con i motorini che non hanno le marce, oppure meglio quelli che le marche sono interne, cioè che si attivano in modo...
Moto

Come guidare sullo sterrato in moto

La moto è, a mio avviso, uno dei mezzi più affascinanti che l'uomo abbia mai costruito: questo mezzo di trasporto a due ruote coniuga la possibilità di eseguire percorrenze veloci, superando in maniera semplice gli ingorghi della città, con la possibilità...
Moto

Come guidare la moto con un passeggero

La moto è un mezzo di trasporto sportivo che molte persone adorano. Le motociclette sono infatti perfette non solo per girare per la città, ma anche per viaggiare in compagnia. Numerosi motociclisti considerano il proprio passeggero come uno zainetto...
Moto

Come guidare una moto d'acqua

La moto d'acqua, è un mezzo di trasporto utilizzato sull'acqua, di lunghezza inferiore ai quattro metri e utilizza un motore a combustione interna con una pompa a getto d'acqua come fonte primaria di propulsione. La moto d'acqua richiede precisione,...
Moto

Come guidare una moto sidecar

Guidare una motocicletta è la passione di moltissime persone, infatti non è raro vedere centauri alla guida delle proprie due ruote e sfrecciare tra le strade della campagna italiana per dirigersi verso le più disparate mete o partecipare a dei raduni....
Moto

5 regole per guidare una moto da trial in sicurezza

Una moto da trial rispetto ad una moto normale è molto più leggera, circa 67-75 Kg, non è presente una sella comoda perché il pilota in questo tipo di gara guida sempre in piedi sulle pedane e le dimensioni della moto sono ridotte per garantire maggior...